Sono molti gli interventi che nell’ultimo quinquennio hanno riguardato l’impiantistica sportiva della città di Brescia, dimostrando così l’impegno della giunta nell’assicurare ai cittadini strutture d’avanguardia capaci di ospitare numerose discipline e eventi sportivi.

Accanto ai grossi progetti di riqualificazione delle strutture e di costruzione di nuovi impianti, tanti anche gli interventi minori di miglioramento e ripianificazione dei servizi esistenti. Tra questi, merita segnalare l’accordo tra Comune e Diocesi per l’utilizzo degli oltre 50 campi da calcio degli oratori e l’installazione dell’impianto di riscaldamento nel bocciodromo comunale.

Quattro sono però gli interventi su cui il Comune ha investito maggiori risorse, portando a termine progetti di grossa portata che hanno reso Brescia una città all’avanguardia nel campo delle strutture per iniziative sportive.

Nuovo PalaEib

A settembre 2018 si dovrebbe giocare la prima partita nel nuovo “tempio” del Basket voluto dalla giunta comunale. Iniziati a febbraio 2017, i lavori sono costati al comune circa 700 mila euro e ci si attende un risultato unico nel suo genere.

Il progetto per la riqualificazione Palazzetto Eib (che sarà ribattezzato PalaLeonessa) è affidato a Brescia Infrastrutture e guidato dall’architetto Paolo Livi che ha immaginato una tensostruttura e una parte esterna come gabbia a nido d’uccello.

Il palazzetto ospiterà 5.100 spettatori e sarà dotato di due saloni al piano terra, una sala conferenze, spogliatoi, sauna, palestra, area stampa, locale antidoping e area soccorsi e vigili del fuoco. Con i suoi 1.600 mq di parquet, impianto riscaldamento e condizionatore, l’impianto sportivo ospiterà anche concerti e spettacoli.

Nuovo campo di Atletica

Ha trovato spazio nel quartiere Sanpolino proprio accanto al metrò il nuovo campo dedicato alle discipline dell’atletica leggera. Iniziato ad ottobre 2017, il progetto ha richiesto un investimento di 3.200.000 euro, di cui 250 mila messi a disposizione dalla Regione Lombardia a fondo perduto.

Il risultato, visibile già nella primavera del 2018, sarà un impianto di atletica di fascia 1, capace cioè di ospitare eventi nazionali e internazionali del calendario federale. Il progetto prevede la costruzione di una pista da 8 corsie con superficie sintetica, tribune capaci di ospitare fino a 804 sedute (di cui 576 coperte), 8 spogliatoi totali, infermeria, locale antidoping, due uffici, magazzini, depositi, sale ristoro e due locali tecnici.

Accanto alla pista rimangono 8.000 mq che potranno ospitare un edificio per l’atletica indoor. Progetto, questo, che richiederebbe un investimento di 4,5 milioni di euro, ma che renderebbe Brescia l’unica città in Italia ad avere impianti di atletica indoor e outdoor nello stesso sito.

Club House stadio Invernici

Inaugurata nel maggio 2017, la nuova Club House dello stadio Invernici offre finalmente lo spazio tanto atteso per la celebrazione di quel rito di aggregazione che il mondo del Rugby chiama “terzo tempo”. L’intenzione del Comune di Brescia che possiede la proprietà era quella di garantire uno spazio di ritrovo che potesse essere utilizzato sia dai giocatori che dagli spettatori.

Sviluppata su un unico livello, la Club House permette infatti di assistere direttamente alle partite vista la sua vicinanza al campo e le sue ampie vetrate. Posta sul lato nord dello stadio Invernici, all’interno della Club House sono presenti un bancone da bar e la cucina. Il costo complessivo del progetto è stato di 372.000 euro.

Palestra Polivalente via Collebeato

Un altro importante progetto di riqualificazione dell’impiantistica sportiva ha riguardato la demolizione e ricostruzione in conformità con le normative antisismiche, energetiche e di accessibilità della palestra Polivalente in via Collebeato 12.

Grazie ad un finanziamento totale di 1.700.000 euro, l’amministrazione comunale ha dunque restituito al quartiere una struttura polifunzionale di 1.253 mq che oggi ospita sei spogliatoi, un ufficio/ambulatorio, ingressi attrezzati, locali di servizio, un campo da pallavolo e pallacanestro centrale e due campi da pallavolo trasversali. Rinnovato anche lo spazio adibito al pubblico che oggi è composto da tribune retrattili che possono ospitare 210 persone, a cui si aggiungono quattro postazioni per disabili in carrozzina.